Rudi

Un solletico sul naso, la pancia che vibra, apro gli occhi e tu ronfi un po’ di più, facciamo naso-naso e cerchi di acciambellarti sui miei capelli
La sveglia suona, scivoli giù dal letto ed eccoti lì, pronto, seduto su quell’angolo del mobiletto di metallo. Composto e con le orecchi dritte ma con l’occhio già ronfante, aspetti che lui si alzi dal letto per iniziare il tuo balletto, un balzo fino al tavolo e il “miao” più stappatimpani che si sia mai sentito.
“Buongiorno Rudi”.
Te lo ricordi quando sei arrivato? Così piccolo, magrolino, deperito e pulcioso?
Ma no, non potevi essere tu.
Le vitamine del dottor S. ti hanno rimesso in forma, un così bel gattone. Tutti innamorati di te, così dolce, affettuoso e bellissimo.
Se solo riuscissi a ritrovare quella foto in cui ti lecchi la pancia accanto alla tua amica Briciola, un lontanissimo giorno di una vacanza a Donoratico, una buffa pancia rossa e rosa di lei e quella tua magrolina e tigrata. Un duo comico praticamente.
E se avessi immortalato l’attimo in cui hai incontrato per la prima volta Miele – di nome, colore e fatto – quando vi siete annusati e avete deciso che eravate fratelli.
Il mio gatto da circo. Mi domando quante ore hai passato appollaiato sulle mie spalle come un pappagallo, non solo sulle mie in verità, sei sempre stato innamorato di tutti.
“Benvenuti, accomodatevi…occhio al felino che salta sulle spalle…”
Un tripudio di occhi a cuore, hai conquistato tutti anche quelli che versavano lacrime e muco per colpa tua.
E la cena non è mai stata cena senza di te seduto sulla mia sedia a fare capolino con quel musetto da schiaffi. A pensarci lui e lei lì davanti hanno sempre avuto un gran panorama, io che mangio seduta composta con una testolina di gatto che mi spunta su una spalla :)

Rudi bello con un cuore così grande e così capriccioso.

Ti cerchiamo ancora negli angoli di casa, ci aspettiamo di vederti atterrare sulle nostre spalle, ascoltiamo i rumori…ti salutiamo ogni mattina e ti diamo la buonanotte alla sera.

Dolce Rudi,
nel mio cuore
sempre e per sempre.

(22/1/17)

Categorie > blablabla... | pets

lascia un commento >